Università Popolare di Formigine

"Imparare è un'esperienza. Tutto il resto è solo informazione."
Albert Einstein Facebook

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi l'informativa estesa sull’uso dei cookie.


Gite - Anno Accademico 2018-2019

FATTO Forlì: "Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini" - Terra del Sole - Sabato 4 Maggio 2019. aggiornamento del 18/03/2019


Forlì - San Domenico: “Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini” - Terra del Sole: visita alla città.

Sono 94 gli artisti coinvolti e 150 le opere raccolte per una grande mostra d'arte dove la scelta curatoriale ha voluto focalizzarsi sui sessant’anni fatidici che intercorrono tra l’Unità d’Italia e lo scoppio della Grande Guerra. “Attraverso un immersivo viaggio nel tempo e nello spazio, ci vengono incontro capolavori di pittura e di scultura che segnano aspetti culturali e sociali nuovissimi, di impatto popolare e dal significato universale.” La mostra presenta, nella loro più importante produzione, pittori come Hayez, Induno, Faruffini, Cremona, Fontanesi, Morelli, Costa, Fattori, Ussi, Signorini, Ciseri, Corcos, Previati, Nomellini, Sartorio, De Nittis, Pellizza da Volpedo, Segantini, Boccioni, Balla; e scultori come Vela, Cecioni, Grandi, Gemito, etc.

Terra del Sole è una frazione del comune di Castrocaro Terme (FC), situata a meno di 10 km da Forlì. La frazione apparteneva fino al 1923 alla Toscana. Un centro storico rinascimentale che dal sole prende il nome, una “città ideale” fortificata, un microcosmo rispecchiante la perfezione e l'armonia del macrocosmo, una invenzione spaziale. Entro il perimetro delle mura (2 km. e 87 m.) si sviluppa l'insediamento simmetrico comprendente quattro isolati. Frutto di quell'Umanesimo che mise l'uomo al centro dell'universo, Terra del Sole rappresenta un raro tentativo di realizzare la "città ideale" vagheggiata appunto, dagli uomini del Rinascimento.

Programma
  • Ore 7:30 – Partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 7:45 – Partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 10:00 – Forlì: visita guidata alla mostra “Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini”, ex convento di San Domenico.
  • Ore 12:30 – Partenza per Terra del Sole.
  • Ore 13:00 – Pranzo libero.
  • Ore 15:00 – Visita guidata alla “città ideale”.
  • Ore 18:00 – Partenza da Terra del Sole.
  • Ore 20:00 circa – Arrivo a Modena.
  • Ore 20:15 circa – Arrivo a Formigine.
Iscrizioni
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Giovedì 18 Aprile 2019 (salvo esaurimento posti). La gita non si effettuerà se non sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti.
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2018-2019. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2018-2019 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 45,00 €.
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle 15:00 alle 18:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Oltre che presso la sede, aperta nelle date ed orari indicati nella bacheca dell'associazione e in questa pagina, è possibile procedere al pagamento a mezzo bonifico alle seguenti coordinate bancarie:
BANCA INTERPROVINCIALE FORMIGINE - IBAN IT62S0339566780CC0020005817.

Locandina della gita (PDF)

Per un approfondimento (PDF) clicca qui
FATTO Trieste, Aquileia, Palmanova - Sabato 30 e Domenica 31 Marzo 2019. aggiornamento del 12/01/2019


Due giorni a... Trieste, Aquileia, Palmanova.

1° Giorno - Trieste, saremo immersi nell'atmosfera unica di un centro disegnato da palazzi neoclassici, liberty ed eclettici, dove convivono armoniosamente vestigia romane ed edifici di stampo asburgico. Scopriremo luoghi suggestivi intrisi di arte e cultura, dove si incrociano religioni, scienza e letteratura.
E' una meravigliosa ed elegante città di confine che ha un suggestivo Golfo, è mix di culture, di stili, di sapori è il calore di una tazza di cioccolata gustata seduti al tavolino di un caffè storico, visto dall’alto. Piazza dell’Unità d’Italia, appena restaurata, è una delle piazze più belle e proprio di una bellezza che lascia a bocca aperta dallo stupore, di quelle che non si sa dove guardare perché tutto ciò che ci circonda è meraviglioso: su tre lati risplendono eleganti e candidi palazzi e nel quarto c’è lui, il mare. Davanti al Municipio si trova la Fontana dei Quattro Continenti, costruita tra il 1751 e il 1754 che rappresenta le quattro parti di mondo: Europa, Asia, Africa e America. La Cattedrale di San Giusto che sorge sulla sommità del colle omonimo, il quale domina la città. Qui si trovano i resti della Basilica Romana il Parco della Rimembranza e si può ammirare anche il Castello di San Giusto. Il Teatro Romano, costruito tra il I e il II secolo d.C. per volere dell’Imperatore Traiano, è una struttura veramente suggestiva. Quando fu costruito si trovava in riva al mare, che a quel tempo arrivava fino lì. Le gradinate furono create sfruttando la naturale pendenza del colle. Non può mancare il castello di Miramare, fu eretto come residenza della corte Asburgica. Il complesso venne costruito nell'attuale omonimo quartiere di Trieste per volere di Massimiliano d'Asburgo-Lorena, arciduca d'Austria e imperatore del Messico, per farne la propria dimora da condividere con la moglie Carlotta del Belgio. Trasferimento in hotel, cena e pernottamento a Trieste.
2° Giorno - Un'importanza storica Aquileia: importante città dell’Impero romano e poi principale centro per la diffusione del Cristianesimo nell’Europa del nord e dell’est, rappresenta una straordinaria occasione di conoscenza e di visita. E’ sito UNESCO dal 1998 per l’importanza della sua area archeologica e la bellezza dei mosaici pavimentali che custodisce. Tra tutti, il più grande e conosciuto è quello della Basilica di S. Maria Assunta, risalente al IV secolo, ma a questo si aggiungono altri preziosi resti musivi di età romana e paleocristiana, che fanno di Aquileia una sorta di capitale del mosaico romano d’Occidente.
Ultimo percorso, Palmanova; un tour guidato per scoprire l'eleganza e lo splendore della fortezza voluta dalla Repubblica di Venezia sin dal 1593 per scopi difensivi e militari. Raggiungerete l'esagonale Piazza Grande, fulcro della vita cittadina da cui si apre uno scorcio magnifico sulle principali vie di accesso alla città e cogliere l'incanto di una simmetria compiuta. Resteremo affascinati dalla sua perfezione, una vera e propria Piazza d'Armi dove il Provveditore della Serenissima Repubblica di Venezia radunava i soldati per le esercitazioni. Da Porta Cividale, una delle tre porte d'accesso alla città, ammireremo parte dei tre ordini di fortificazioni composti da baluardi, cortine, fossato, false braghe, rivellini e lunette napoleoniche.

Programma
  • Sabato 30 Marzo 2019
    • Ore 5:30 – Partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
    • Ore 5:45 – Partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
    • Ore 10:00 – Arrivo a Trieste, incontro con la guida (distribuzione degli auricolari) e visita del Castello di Miramare.
    • Ore 13:00 – Pranzo libero.
    • Ore 14:00 – Assegnazione delle camere in albergo (Hotel NH nel centro di Trieste).
    • Ore 15:00 – Visita panoramica in pullman della parte alta di Trieste; visita guidata della parte bassa della città.
    • Ore 18:30 – Rientro in albergo.
    • Ore 20:00 circa – Cena in albergo (4 portate).
    • Dopocena libero.
  • Domenica 31 Marzo 2019
    • Ore 8:00 – Colazione a buffet.
    • Ore 8:45 – Partenza in pullman per visitare Aquileia: visita guidata dei monumenti principali e del sito archeologico.
    • Ore 13:00 – Pranzo libero.
    • Ore 14:30 – Partenza in pullman per Palmanova: visita guidata della città.
    • Ore 21:00 circa – Arrivo a Modena.
    • Ore 21:15 circa – Arrivo a Formigine.
Conferma delle prenotazioni
  • Quota partecipazione 200,00 € (supplemento di 35,00 € per camera singola).
  • La conferma della prenotazione, e relativo pagamento, deve avvenire entro Sabato 23 Febbraio 2019.
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle 15:00 alle 18:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
E' possibile versare la quota partecipazione in sede, aperta nelle date ed orari indicati nella bacheca dell'associazione e in questa pagina, oppure mediante bonifico alle seguenti coordinate bancarie:
BANCA INTERPROVINCIALE FORMIGINE - IBAN IT62S0339566780CC0020005817.

Locandina della gita (PDF)

Per un approfondimento (PDF) clicca qui
FATTO Mantova - Sabato 15 Dicembre 2018. aggiornamento del 15/10/2018


Un giorno a… Mantova.

Non si può parlare di Mantova senza parlare dei Gonzaga, la potente famiglia che per quasi 4 secoli ha governato e dominato la città di Mantova e dintorni, facendola diventare ai loro tempi, una delle città italiane più importanti! Essi ne hanno creato l’assetto urbanistico che ancora oggi in alcuni luoghi si ritrova, e splendide costruzioni fra chiese e palazzi, i più importanti dei quali sono il complesso del Palazzo Ducale, e il Palazzo Te che noi andremo a visitarli. Palazzo Te: si trova nella parte sud della città di Mantova; fu fatto ampliare da Francesco Gonzaga, figlio di Isabella D’Este, con l’intento di crearvi una sorta di rifugio per sé stesso e per i suoi ospiti. Qui dimorò anche la sua amante ufficiale Isabella Boschetto, a cui sono dedicate parecchie stanze, degne di nota la Camera di Psiche e Amore, e la Camera dei Giganti. Palazzo Ducale/Castello di San Giorgio: è il complesso museale che racchiude al suo interno quasi 34.000 metri quadri fra Palazzi, giardini, chiese ecc., diventando a tutti gli effetti uno dei siti turistici più grande del mondo. La sua visita può durare qualche ora ed è suddivisa in 3 aeree fra la Corte Vecchia e il Castello di San Giorgio all’interno del quale si può ammirare la Camera degli Sposi, la famosa opera del Mantegna. Piazza Sordello: è il centro del potere politico e religioso della città; essa fu fatta ridisegnare dalla famiglia Gonzaga nel 1350 e ancora adesso la piazza conserva la sua impronta medioevale, il nome è dedicato al poeta e trovatore italiano Sordello da Goito. Una piazza su cui si affacciano i maggiori edifici cittadini, come Palazzo Ducale, Palazzo Vescovile, Palazzo del Capitano e Palazzo Castiglioni. Piazza delle Erbe: è il centro nevralgico della città chiamata così perché ospita da tempo il mercato di frutta e verdura, e inoltre è una delle piazze più antiche di Mantova. Ospita alcuni fra i monumenti più importanti della città come la splendida Rotonda di San Lorenzo, il Palazzo della Ragione, la Casa del Mercante e l’Orologio Astronomico; e inoltre sotto i suoi portici di stile tardo gotico e rinascimentale ci sono tantissimi locali e trattorie per mangiare! Basilica di Sant'Andrea: è la più grande della città progettata da Leon Battista Alberti, è stata costruita, dopo la sua morte, dall’architetto mantovano Luca Fancelli. La Basilica si trova nel cuore della città con la sua pianta a croce, la cupola alta di 80 metri di Filippo Juvarra e l’ingresso inquadrato da un portico monumentale. Rotonda di San Lorenzo: essa si trova nella Piazza delle Erbe, è la chiesa più antica della città di epoca medievale edificata per desiderio della contessa Matilde di Canossa.

Programma
  • Ore 6:45 – Partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 7:00 – Partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 9:00 – Visita guidata a Palazzo Te e passeggiata per il centro con guida.
  • Ore 12:00 – Pranzo libero.
  • Ore 14:00 – Ritrovo con guida e proseguimento della passeggiata per il centro fino al Palazzo Ducale.
  • Ore 16:30 – Visita libera della città.
  • Ore 18:30 – Partenza da Mantova.
  • Ore 20:30 circa – Arrivo a Modena.
  • Ore 20:45 circa – Arrivo a Formigine.
Iscrizioni
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Giovedì 29 Novembre 2018 (salvo esaurimento posti). La gita non si effettuerà se non sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti.
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2018-2019. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2018-2019 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 60,00 €.
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle 15:00 alle 18:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Oltre che presso il gazebo (in occasione del Settembre Formiginese) e la sede, aperti nelle date ed orari indicati nella bacheca dell'associazione e in questa pagina, è possibile procedere al pagamento a mezzo bonifico alle seguenti coordinate bancarie:
BANCA INTERPROVINCIALE FORMIGINE - IBAN IT62S0339566780CC0020005817.

Locandina della gita (PDF)
FATTO Gustave Courbet a Palazzo dei Diamanti di Ferrara - Sabato 1 Dicembre 2018. aggiornamento del 15/10/2018


Gustave Courbet a Palazzo dei Diamanti di Ferrara.

L'artista dotato di un'indole indomita e di una sicurezza innata, guardato come un mentore dagli impressionisti e venerato da Cézanne, Courbet aprì la strada alla pittura moderna rovesciando i codici accademici dei generi pittorici, traghettando l’arte francese dal sogno romantico alla pittura di realtà, e da questa a un nuovo amore per la natura apportando un rinnovamento radicale alla pittura di paesaggio, terreno di sperimentazione per l'artista. Una mostra dedicata a Gustave Courbet mancava in Italia da 50 anni. È il Palazzo dei Diamanti di Ferrara a rimediare, con l’esposizione “Courbet e la natura” ed è composta da una cinquantina di tele, molte provenienti dai più importanti musei del mondo. Troveremo i paesaggi della regione natale, la Franca Contea che occupano un posto particolare nel cuore dell’artista. Motivo d’ispirazione furono anche i luoghi dove ebbe modo di soggiornare o che visitò nel corso della sua vita, come le coste mediterranee nei pressi di Montpellier, i paesaggi rocciosi della regione della Mosa in Belgio, le marine della Normandia, con le onde rigonfie prima di infrangersi sulle rocce o i laghi svizzeri dipinti in esilio in un’atmosfera carica di nostalgia. I paesaggi scabri, massicci petrosi che si innalzano su verdi vallate, le onde ribollenti di mari agitati, bestie nella neve a caccia di prede, grotte e sorgenti sono alcuni dei soggetti raffigurati. La natura ispira due terzi delle tele del pittore, come soggetto esclusivo ma anche come sfondo a scene di vita quotidiana. Scriveva Courbet: “Il bello è nella natura e si incontra nella realtà sotto le forme più diverse. Appena lo si trova, esso appartiene all’arte, o piuttosto all’artista che sa vederlo”, e ancora, “Per dipingere un paesaggio, bisogna conoscerlo. Io conosco il mio paese, lo dipingo”.

Programma
  • Ore 14:00 – Partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 14:15 – Partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 16:00 e 16:15 – Ingresso alla mostra (due gruppi con rispettiva guida).
  • Ore 17:30 – A passeggio per la città.
  • Ore 19:00 – Partenza da Ferrara.
  • Ore 20:15 circa – Arrivo a Modena.
  • Ore 20:30 circa – Arrivo a Formigine.
Iscrizioni
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Giovedì 22 Novembre 2018 (salvo esaurimento posti). La gita non si effettuerà se non sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti.
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2018-2019. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2018-2019 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 40,00 €.
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle 15:00 alle 18:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Oltre che presso la sede, aperta nelle date ed orari indicati nella bacheca dell'associazione e in questa pagina, è possibile procedere al pagamento a mezzo bonifico alle seguenti coordinate bancarie:
BANCA INTERPROVINCIALE FORMIGINE - IBAN IT62S0339566780CC0020005817.

Locandina della gita (PDF)
FATTO Siena - Sabato 27 Ottobre 2018. aggiornamento del 09/09/2018


Siena.

Visitare Siena per un giorno è l’occasione per vedere e conoscere bene il suo centro storico, i monumenti e le sue principali opere storico-artistiche. Il centro di Siena è tutto pedonale e a misura d’uomo. La Cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta, costruita in stile romanico-gotico italiano, è una delle più significative chiese realizzate in questo stile in Italia. All'interno, uno dei gioielli del Duomo è il pavimento, un lavoro tutto speciale che niente ha in comune con gli antichi mosaici greci e romani, intorno al quale si lavorò per due secoli e con tecniche sempre più innovative. È a pianta ottagonale una delle opere scultoree più importanti dell'arte del Duecento italiano, il pulpito (o ambone) realizzato da Nicola Pisano in un periodo compreso tra il 1265 e il 1268. Lungo la navata sinistra, venne ricavata la Biblioteca Piccolomini commissionata dal nipote Pio III in onore dello zio Enea Silvio Piccolomini, illustrando ad affresco, dal Pinturicchio, momenti significativi della sua vita. Dalla cattedrale si sale al Facciatone del Duomo Nuovo, testimonianza della più grande cattedrale cristiana, progetto sfumato a causa della peste nera del 1348. Nel Museo dell'Opera del Duomo, vi è un'opera celeberrima, la più grande Pala d'altare mai realizzata: la Maestà di Duccio di Buoninsegna. Nel Battistero si trova un importante Fonte Battesimale e qui si sono dati appuntamento i più grandi scultori del Rinascimento italiano, tra questi Lorenzo Ghiberti, Jacopo della Quercia e pure Donatello.

Nel pomeriggio visiteremo l'altro cuore pulsante della città, Piazza del Campo. Qui troviamo la Fonte Gaia e il Palazzo Pubblico, affiancato dalla snella Torre del Mangia, e numerosi palazzi signorili. All'interno, il Palazzo Pubblico conserva capolavori del periodo d'oro dell'arte senese, tra cui il celeberrimo affresco dell'Allegoria ed Effetti del Buono e del Cattivo Governo di Ambrogio Lorenzetti, nella Sala dei Nove, rappresentazioni profane più significative del Trecento europeo. Ospita la Maestà di Simone Martini nella Sala del Mappamondo.

Programma
  • Ore 6:30 – Partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 6:45 – Partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 9:30 – Arrivo a Siena.
  • Mattino – Visita guidata della città e dei suoi monumenti.
  • Pranzo libero.
  • Pomeriggio – Visita guidata della città e dei suoi monumenti.
  • La guida ci accompagnerà tutto il giorno.
  • Ore 17:45 – Partenza da Siena.
  • Ore 20:45 circa – Arrivo a Modena.
  • Ore 21:00 circa – Arrivo a Formigine.
Iscrizioni
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Sabato 6 Ottobre 2018 (salvo esaurimento posti). La gita non si effettuerà se non sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti.
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2018-2019. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2018-2019 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 80,00 €.
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle 15:00 alle 18:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Oltre che presso il gazebo (in occasione del Settembre Formiginese) e la sede, aperti nelle date ed orari indicati nella bacheca dell'associazione e in questa pagina, è possibile procedere al pagamento a mezzo bonifico alle seguenti coordinate bancarie:
BANCA INTERPROVINCIALE FORMIGINE - IBAN IT62S0339566780CC0020005817.

Locandina della gita (PDF)





Gite - Anno Accademico 2017-2018

FATTO Lago Santo - Sabato 16 Giugno 2018. aggiornamento del 22/05/2018


Lago Santo.

Come è ormai tradizione la nostra Università propone alla fine dell’anno accademico, una gita-passeggiata sul nostro bell’Appennino. Modena, Lago Santo, Lago Baccio. Al ritorno visita alla Pieve di Rocca Santa Maria. Si conclude la giornata con una cena comunitaria a base di gnocco e tigelle in un ristorante sulla Giardini sulla via del ritorno.

Il Lago Santo è a 1501 mt s.m. è di origine glaciale, alla base del monte Giovo. Il Lago Baccio a 40 minuti a piedi, è una perla azzurra in una conca silenziosa sotto il monte Rondinaio. Qui pranzo al sacco. Umberto Lodesani ci accompagnerà per descrivere il paesaggio, la geologia e gli aspetti naturalistici.

Rocca Santa Maria. La chiesa si trova nella parte più alta del borgo medievale su uno sperone di roccia in un luogo silenzioso e magico. Edificata tra l'VIII e il IX secolo, sorgeva vicino a un castello matildico. Durante il corso degli anni ha subito numerosi restauri. E’ costruita in pietra arenaria del luogo. L’interno è semplice e maestoso. Si articola in tre navate, divise da imponenti archi che poggiano su quattro basse e tozze colonne monolitiche con splendidi capitelli scolpiti che risalgono al secolo XI: sono tra i più interessanti dell'Emilia Romagna.

Programma
  • Ore 8:15 – Partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 8:30 – Partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 11:00 – Arrivo al Lago Santo.
  • Ore 12:00 – Partenza a piedi per il Lago Baccio (40 minuti). Pranzo al sacco. Ritorno al Lago Santo. Chi lo desidera può rimanere ad aspettarci al Lago, facendo una passeggiata intorno al lago (1500 metri) e pranzando eventualmente in uno dei tre ristoranti.
  • Ore 15:30 – Partenza per Rocca Santa Maria.
  • Ore 17:30 – Visita alla Pieve di Rocca Santa Maria.
  • Ore 18:30 – Cena (facoltativa) al ristorante Roccia a Montagnana (15,00 €).
  • Ore 21:30 circa – Arrivo a Modena.
  • Ore 21:45 circa – Arrivo a Formigine.
Il pranzo al sacco va ovviamente preparato prima della partenza. Di acqua si fa rifornimento al Lago Santo. Ci si deve attrezzare con giacca a vento, scarponcini, zaino e bastone.

Iscrizioni
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Giovedì 14 Giugno 2018 (salvo esaurimento posti). La gita non si effettuerà se non sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti. In caso di maltempo verrà rimandata a Sabato 30 Giugno.
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2017-2018. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2017-2018 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 30,00 €.
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle 15:00 alle 18:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Oltre che presso la sede, aperta nelle seguenti date ed orari:
  • Giovedì 31 Maggio, 7 e 14 Giugno dalle 18:00 alle 20:00
è possibile procedere al pagamento a mezzo bonifico alle seguenti coordinate bancarie:
BANCA INTERPROVINCIALE FORMIGINE - IBAN IT62S0339566780CC0020005817.

Locandina della gita (PDF)
FATTO Reggia di Venaria Reale, giardini e borgo - Castello della Mandria e parco naturale - Sabato 26 Maggio 2018. aggiornamento del 24/04/2018


Reggia di Venaria Reale, giardini e borgo, Castello della Mandria e parco naturale.

La Reggia di Venaria Reale è una delle Residenze Sabaude. A commissionarla fu il duca Carlo Emanuele II che intendeva farne la base per le battute di caccia nella brughiera collinare torinese. Lo stesso nome in lingua latina della reggia, Venatio Regia, viene fatto derivare dal termine reggia venatoria. Al borgo si unirono molte case e palazzi di lavoratori e normali cittadini che vollero abitare nei dintorni della reggia, fino a far diventare Venaria Reale un comune autonomo della provincia di Torino. Un'opera grandiosa lasciata in abbandono per molto tempo. La Reggia di Venaria è sicuramente una delle maggiori e più belle residenze sabaude. Imponente, fastosa, il suo progetto fu ripreso per la costruzione della reggia per antonomasia, quella di Versailles.

Il Castello della Mandria. Il Borgo Castello situato all'interno del parco naturale La Mandria fu residenza sabauda a partire dagli anni '60 dell'Ottocento, quando il primo re d'Italia Vittorio Emanuele II decise di stabilirsi qui per la vicinanza con la città di Torino che sarebbe diventata a breve la prima capitale d'Italia e per poter vivere lontano dalla Corte con la sua amante prima, e moglie morganatica poi, Rosa Vercellana detta "la Bela Rosin". Inoltre il re qui si potrà dedicare alla sua grande passione: la caccia. A questo scopo fa cingere il parco con una cinta muraria lunga circa 27 km ancora oggi esistente e vi inserisce all'interno diverse razze animali. Il parco naturale La Mandria è un'area naturale protetta situata tra il torrente Stura di Lanzo, il torrente Ceronda e l'area urbanizzata a nord-ovest di Torino e di Venaria Reale. Oggi è il secondo più grande parco cintato d'Europa, la superficie recintata ammonta a circa 3.000 ettari.

Programma
  • Ore 5:30 – Partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 5:45 – Partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 10:30 – 12:30 – Visita guidata alla Reggia di Venaria Reale.
  • Ore 12:30 – 14:30 – Pranzo libero al Borgo Venaria.
  • Ore 14:30 – 16:30 – Trasferimento e visita guidata al Castello della Mandria e percorso col trenino nel parco naturale.
  • Ore 21:00 circa – Arrivo a Modena.
  • Ore 21:15 circa – Arrivo a Formigine.
Iscrizioni
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Sabato 19 Maggio 2018 (salvo esaurimento posti). La gita non si effettuerà se non sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti.
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2017-2018. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2017-2018 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 75,00 €.
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle 15:00 alle 18:00 e il Sabato dalle 10:00 alle 12:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Oltre che presso la sede, aperta nelle seguenti date ed orari:
  • Sabato 28 Aprile, 5, 12 e 19 Maggio dalle 10:00 alle 12:00

è possibile procedere al pagamento a mezzo bonifico alle seguenti coordinate bancarie:
BANCA INTERPROVINCIALE FORMIGINE - IBAN IT62S0339566780CC0020005817.

Locandina della gita (PDF)

Per un approfondimento (PDF) clicca qui
FATTO Monza - Cappella di Teodolinda - Sabato 21 Aprile 2018. aggiornamento del 19/03/2018


Monza - Cappella di Teodolinda.

Passeggiata nel Parco di Monza. E' uno tra i maggiori parchi storici europei, il quarto recintato più grande d'Europa e il maggiore circondato da mura. Ha una superficie di 688 ettari ed è situato a nord della città, tra i comuni di Monza, Lesmo, Villasanta, Vedano al Lambro e Biassono. Con i Giardini Reali, il Parco di Monza costituisce un complesso di particolare valore paesaggistico, storico e architettonico, incluso nel più ampio Parco regionale della Valle del Lambro. Dal 1922 ospita al suo interno l'Autodromo Nazionale di Monza, uno dei più importanti e prestigiosi circuiti automobilistici al mondo.

Il Duomo di Monza ha una storia millenaria che risale alla regina Teodolinda, le cui spoglie giacciono nella “cappella della Regina” in cui si trova anche la famosa “Corona ferrea”. Accanto al Duomo sorge il Museo Serpero costruito all'interno della “torre Longobarda” che conserva opere celeberrime dell'antichità tardo romana e dell'alto medioevo, a partire dalla dotazione di suppellettili liturgiche donata dalla regina dei Longobardi Teodolinda. Il tesoro è stato successivamente arricchito da Berengario I re d'Italia e dai Visconti. Tra il 1797 e il 1815, a seguito delle spoliazioni napoleoniche, il tesoro è stato forzosamente requisito e trasferito a Parigi nel Cabinet des Médailles della Bibliothèque nationale da cui ha fatto successivamente ritorno a Monza solo dopo il Congresso di Vienna. Alcuni oggetti, come la Corona di Agilulfo e l'Evangelario di Ariberto, tuttavia non fecero più ritorno da Parigi, rubati o fusi per ricavarne l'oro. Il museo, ampliato, fu riaperto al pubblico nel 2007.

Programma
  • Ore 6:45 - Partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 7:00 - Partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 9:30 – 12:00 – Passeggiata nel Parco di Monza.
  • Ore 12:00 – 14:30 – Pranzo libero.
  • Ore 14:45 – 17:45 – Visita al Museo, al Duomo e alla Cappella di Teodolinda.
  • Ore 20:00 (circa) - Arrivo a Modena.
  • Ore 20:15 (circa) - Arrivo a Formigine.
Iscrizioni
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Sabato 7 Aprile 2018 (salvo esaurimento posti). La gita non si effettuerà se non sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti.
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2017-2018. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2017-2018 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 50,00 €.
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle 15:00 alle 18:00 e il Sabato dalle 10:00 alle 12:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Oltre che presso la sede, aperta nelle seguenti date ed orari:
  • Lunedì 26 Marzo dalle 10:00 alle 11:30
  • Mercoledì 21 e 28 Marzo dalle 18:30 alle 20:00
  • Sabato 24, 31 Marzo e 7 Aprile dalle 10:00 alle 12:00

è possibile procedere al pagamento a mezzo bonifico alle seguenti coordinate bancarie:
BANCA INTERPROVINCIALE FORMIGINE - IBAN IT62S0339566780CC0020005817.

Locandina della gita (PDF)

Per un approfondimento (PDF) clicca qui
FATTO Rimini e Forlì - L’Eterno e il Tempo tra Michelangelo e Caravaggio - Sabato 7 Aprile 2018. aggiornamento del 22/02/2018


Rimini e Forlì - L’Eterno e il Tempo tra Michelangelo e Caravaggio.

Camminata a Rimini con visita alla città.
Tempio Malatestiano eretto nel 1447 sotto la signoria di Sigismondo Pandolfo Malatesta, con il contributo di artisti come Leon Battista Alberti, Matteo de' Pasti, Agostino di Duccio e Piero della Francesca. Quest'opera rimanda a monumenti romani presenti in città quali l'Arco d'Augusto che è il più antico arco romano rimasto e il Ponte di Tiberio. La sua costruzione iniziò nel 14 d.C. sotto il governo di Augusto mentre il termine dei lavori si ebbe nel 21 d.C., sotto il governo di Tiberio.

L’Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio.
La Mostra documenta quello che è stato uno dei momenti più alti e affascinanti della storia occidentale. Gli anni che idealmente intercorrono tra il Sacco di Roma (1527) e la morte di Caravaggio (1610); tra l’avvio della Riforma protestante (1517-1520) e il Concilio di Trento (1545-1563); tra il Giudizio universale di Michelangelo (1541) e il Sidereus Nuncius di Galileo (1610) e rappresentano l’avvio della nostra modernità. In mostra ci saranno opere dei più grandi artisti italiani fra i quali Michelangelo, Caravaggio, Tintoretto, Veronese, Carracci, Vasari, Parmigianino, Guido Reni e altri.

Programma
  • Ore 6:45 - Partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 7:00 - Partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Mattinata a Rimini: Tempio Malatestiano, Arco di Augusto, Ponte di Tiberio…
  • Ore 11:30 – 13:00 – Pranzo libero.
  • Ore 13:00 – 14:00 – Trasferimento a Forlì.
  • Ore 14:15 – Visita alla mostra ai Musei San Domenico.
  • Ore 16:15 – 18:00 – Visita libera a Forlì.
  • Ore 20:00 (circa) - Arrivo a Modena.
  • Ore 20:15 (circa) - Arrivo a Formigine.
Iscrizioni
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Sabato 31 Marzo 2018 (salvo esaurimento posti). La gita non si effettuerà se non sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti.
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2017-2018. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2017-2018 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 40,00 €.
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle 15:00 alle 18:00 e il Sabato dalle 10:00 alle 12:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Oltre che presso la sede, aperta nelle seguenti date ed orari:
  • Lunedì 5, 12, 19 Marzo dalle 10:00 alle 11:30
  • Mercoledì 7, 14, 21 Marzo dalle 18:30 alle 20:00
  • Sabato 24 Febbraio, 3, 10, 24 Marzo dalle 10:00 alle 12:00

è possibile procedere al pagamento a mezzo bonifico alle seguenti coordinate bancarie:
BANCA INTERPROVINCIALE FORMIGINE - IBAN IT62S0339566780CC0020005817.

Locandina della gita (PDF)

Per un approfondimento (PDF) clicca qui
FATTO Rimini e Forlì - L’Eterno e il Tempo tra Michelangelo e Caravaggio - Sabato 17 Marzo 2018. aggiornamento del 10/02/2018


Rimini e Forlì - L’Eterno e il Tempo tra Michelangelo e Caravaggio.

Camminata a Rimini con visita alla città.
Tempio Malatestiano eretto nel 1447 sotto la signoria di Sigismondo Pandolfo Malatesta, con il contributo di artisti come Leon Battista Alberti, Matteo de' Pasti, Agostino di Duccio e Piero della Francesca. Quest'opera rimanda a monumenti romani presenti in città quali l'Arco d'Augusto che è il più antico arco romano rimasto e il Ponte di Tiberio. La sua costruzione iniziò nel 14 d.C. sotto il governo di Augusto mentre il termine dei lavori si ebbe nel 21 d.C., sotto il governo di Tiberio.

L’Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio.
La Mostra documenta quello che è stato uno dei momenti più alti e affascinanti della storia occidentale. Gli anni che idealmente intercorrono tra il Sacco di Roma (1527) e la morte di Caravaggio (1610); tra l’avvio della Riforma protestante (1517-1520) e il Concilio di Trento (1545-1563); tra il Giudizio universale di Michelangelo (1541) e il Sidereus Nuncius di Galileo (1610) e rappresentano l’avvio della nostra modernità. In mostra ci saranno opere dei più grandi artisti italiani fra i quali Michelangelo, Caravaggio, Tintoretto, Veronese, Carracci, Vasari, Parmigianino, Guido Reni e altri.

Programma
  • Ore 6:45 - Partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 7:00 - Partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Mattinata a Rimini: Tempio Malatestiano, Arco di Augusto, Ponte di Tiberio…
  • Ore 11:30 – 13:00 – Pranzo libero.
  • Ore 13:00 – 14:00 – Trasferimento a Forlì.
  • Ore 14:15 – Visita alla mostra ai Musei San Domenico.
  • Ore 16:15 – 18:00 – Visita libera a Forlì.
  • Ore 20:00 (circa) - Arrivo a Modena.
  • Ore 20:15 (circa) - Arrivo a Formigine.
Iscrizioni
  • Posti esauriti: la regolarizzazione (pagamento) delle iscrizioni deve avvenire entro Sabato 24 Febbraio 2018.
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2017-2018. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2017-2018 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 40,00 €.
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle 15:00 alle 18:00 e il Sabato dalle 10:00 alle 12:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Oltre che presso la sede (aperta il Sabato dalle 10:00 alle 12:00) è possibile procedere al pagamento a mezzo bonifico alle seguenti coordinate bancarie:
BANCA INTERPROVINCIALE FORMIGINE - IBAN IT62S0339566780CC0020005817.

Locandina della gita (PDF)

Per un approfondimento (PDF) clicca qui
FATTO Villa Barbaro (Maser, TV) e Van Gogh (Vicenza) - Giovedì 28 Dicembre 2017. aggiornamento del 17/11/2017


Villa Barbaro a Maser (Treviso) è una villa veneta, costruita da Andrea Palladio tra il 1554 e il 1560 per l'umanista Daniele Barbaro e per suo fratello Marcantonio Barbaro, ambasciatore della Repubblica di Venezia, trasformando il vecchio palazzo medievale di proprietà della famiglia in una splendida abitazione di campagna consona allo studio delle arti e alla contemplazione intellettuale, decorata con un ciclo di affreschi che rappresenta uno dei capolavori di Paolo Veronese.

La mostra su Van Gogh “Tra il grano e il cielo”: l’opera e la vita, dal principio alla fine.
La mostra ricostruisce l’intera vicenda biografica dell’artista, ponendo l’accento sui decisivi anni olandesi, dall’autunno del 1880 nelle miniere del Borinage, fino all’autunno del 1885 a conclusione del fondamentale periodo di Nuenen. Indaga poi il periodo parigino e la tanto desiderata immersione nei colori del Sud, prima ad Arles e poi a Saint-Rémy, in Provenza. Si giunge infine alla conclusione della sua vita con i settanta, febbrili giorni di Auvers-sur-Ois.

Programma
  • Ore 6:30 - Partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 6:45 - Partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 10:00 – Visita a Villa Barbaro (Maser, TV) costruita da Andrea Palladio e decorata da Paolo Veronese.
  • Ore 12:00 – 13:00 – Trasferimento a Vicenza.
  • Ore 13:00 – 15:00 – Pranzo libero.
  • Ore 15:15 – Visita alla mostra su Van Gogh “Tra il grano e il cielo” (Vicenza).
  • Ore 17:15 – 18:00 – Visita libera di Vicenza.
  • Ore 20:00 (circa) - Arrivo a Formigine.
  • Ore 20:15 (circa) - Arrivo a Modena.
Il costo dell'iscrizione alla gita è di 70,00 €.
Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle 15:00 alle 18:00 e il Sabato dalle 10:00 alle 12:00) - universitapopolareformigine@gmail.com

Locandina della gita (PDF)
FATTO Gita a Pavia - "I Longobardi: questo popolo sconosciuto" - Sabato 11 Novembre 2017. aggiornamento del 09/11/2017


Pavia – Longobardi: un popolo che cambia la storia.

Castello Visconteo di Pavia: la più importante mostra mai realizzata sui Longobardi.
Pavia fu capitale dei Longobardi, un popolo che occupò gran parte dell’Italia dal 568 al 774. Attraverso alleanze, guerre e riforme ha profondamente segnato la storia dell’Italia. Ha fuso insieme l’anima latina, cristiana e germanica, matrici della civiltà italiana ed europea. Il grande monastero benedettino di Nonantola fu fondato da Astolfo, un principe longobardo.
La mostra è il risultato di quindici anni di ricerche archeologiche, storiche e politiche. Sono esposte oltre 300 opere provenienti da più di 80 musei ed enti prestatori che raccontano la storia dei Longobardi con materiali spesso inediti, video originali e installazioni multimediali. La visita si completa con un breve percorso guidato in città. Fra i monumenti, da segnalare, San Michele Arcangelo, la prima costruzione longobarda. Era la chiesa delle incoronazioni. Qui vennero celebrate le incoronazioni di re italici, come Berengario I, Lodovico III, e tra tutti Federico I (il Barbarossa) nel 1155.

Programma - Pullman A - Gruppo 1
  • Ore 6:40 - partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 6:50 - partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 9:40 - visita alla Certosa di Pavia (XIV secolo).
  • Ore 11:10 - arrivo a Pavia.
  • Ore 11:40 - visita alla mostra guidata al Castello Visconteo e alla città.
  • Ore 14:40 - 17:00 - Pranzo (e tempo) libero.
  • Ore 17:00 - ritrovo P.zza Ghinaglia con l’altro gruppo per merenda e saluti.
  • Ore 21:00 circa - arrivo a Modena.
  • Ore 21:10 circa - arrivo a Formigine.
Locandina della gita (PDF) con programma Pullman A - Gruppo 1


Programma - Pullman A - Gruppo 2
  • Ore 6:40 - partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 6:50 - partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 9:40 - visita alla Certosa di Pavia (XIV secolo).
  • Ore 11:10 - arrivo a Pavia.
  • Ore 11:20 - visita alla mostra guidata al Castello Visconteo e alla città.
  • Ore 14:20 - 17:00 - Pranzo (e tempo) libero.
  • Ore 17:00 - ritrovo P.zza Ghinaglia con l’altro gruppo per merenda e saluti.
  • Ore 21:00 circa - arrivo a Modena.
  • Ore 21:10 circa - arrivo a Formigine.
Locandina della gita (PDF) con programma Pullman A - Gruppo 2


Programma - Pullman B - Gruppo 3
  • Ore 6:40 - partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 6:50 - partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 9:40 - arrivo a Pavia.
  • Ore 10:20 - visita alla mostra guidata al Castello Visconteo e alla città.
  • Ore 13:20 - 15:00 - Pranzo (e tempo) libero.
  • Ore 15:15 - partenza da Pavia e visita alla Certosa di Pavia (XIV secolo).
  • Ore 16:45 - partenza dalla Certosa e successivo ritrovo in P.zza Ghinaglia con l’altro gruppo per merenda e saluti.
  • Ore 21:00 circa - arrivo a Modena.
  • Ore 21:10 circa - arrivo a Formigine.
Locandina della gita (PDF) con programma Pullman B - Gruppo 3


Programma - Pullman B - Gruppo 4
  • Ore 6:40 - partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 6:50 - partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 9:40 - arrivo a Pavia.
  • Ore 10:00 - visita alla mostra guidata al Castello Visconteo e alla città.
  • Ore 13:00 - 15:00 - Pranzo (e tempo) libero.
  • Ore 15:15 - partenza da Pavia e visita alla Certosa di Pavia (XIV secolo).
  • Ore 16:45 - partenza dalla Certosa e successivo ritrovo in P.zza Ghinaglia con l’altro gruppo per merenda e saluti.
  • Ore 21:00 circa - arrivo a Modena.
  • Ore 21:10 circa - arrivo a Formigine.
Locandina della gita (PDF) con programma Pullman B - Gruppo 4


Il costo dell'iscrizione alla gita è di 50,00 €.
Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle 15:00 alle 18:00 e il Sabato dalle 10:00 alle 12:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Introduzione alla mostra (PDF)
Visita alla città (PDF)





Gite - Anno Accademico 2016-2017

FATTO Escursione a Carpineti, Pietra di Bismantova, Fonti di Poiano - Sabato 17 Giugno 2017. aggiornamento del 24/05/2017


La gita-escursione alla Pietra di Bismantova conclude il ciclo di gite, dell’A.A. 2016-2017, dell’Università Popolare di Formigine.

Programma
  • Ore 7:30 - partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 7:45 - partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Ore 9:15 – 10:30 - Visita al Castello Matildico di Carpineti con guida.
  • Ore 11:30 - Escursione alla Pietra di Bismantova; pranzo al sacco.
  • Ore 16:00 - Fonti di Poiano: passeggiata alla scoperta delle fonti.
  • Ore 18:30 - Cena al ristorante delle Fonti.
    Il costo della cena è già incluso nel costo di iscrizione alla gita.
  • Ore 21:00 (circa) - Arrivo a Formigine.
  • Ore 21:15 (circa) - Arrivo a Modena.

Iscrizioni
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2016-2017. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2016-2017 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Sabato 10 Giugno 2017 (salvo esaurimento posti).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 45,00 € (comprensivo del biglietto per la visita al Castello Matildico di Carpineti e della cena al ristorante delle Fonti di Poiano).
  • E' possibile iscriversi presso la nostra sede di Villa Benvenuti in Via Sassuolo, 6 - 41043 Formigine (aperta il Sabato dalle 10:00 alle 12:00)
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Sabato dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Locandina della gita (PDF)
FATTO Gita a Casola Valsenio - "Emozioni al ritmo della natura nel paese delle erbe e dei frutti dimenticati" - Sabato 27 Maggio 2017. aggiornamento del 22/04/2017


Emozioni al ritmo della natura nel paese delle erbe e dei frutti dimenticati.

Programma
  • Ore 7:30 partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 7:45 partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Mattino: visita guidata al Giardino delle Erbe “A. Rinaldi Ceroni”, dove sono coltivate oltre 450 varietà di piante officinali. Assisteremo inoltre ad una dimostrazione di distillazione di piante aromatiche.
  • Pranzo: al ristorante “Fava”, menu “fiori e erbe” (con possibilità di richiedere, previa segnalazione alla segreteria dell’UPF, alternative, ad es. per vegani; NB: non sono tuttavia disponibili menu “garantiti” per celiaci).
    Il costo del pranzo è già incluso nel costo di iscrizione alla gita.
  • Pomeriggio: visita guidata alla casa museo “Il Cardello” e all’Abbazia di Casola Valsenio, fondata dai monaci benedettini intorno all’anno mille, nella quale sono stati scoperti resti di una chiesa preesistente e di un edificio romano.
  • Ore 20:30 circa arrivo a Modena.
  • Ore 20:45 circa arrivo a Formigine.

Iscrizioni
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2016-2017. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2016-2017 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Sabato 20 Maggio 2017 (salvo esaurimento posti).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 60,00 € (pranzo incluso).
  • E' possibile iscriversi presso la nostra sede di Villa Benvenuti in Via Sassuolo, 6 - 41043 Formigine (aperta il Sabato dalle 10:00 alle 12:00)
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Sabato dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Locandina della gita (PDF)
FATTO Gita a Treviso - Mostra "Storie dell'impressionismo" - Giovedì 13 Aprile 2017. aggiornamento del 25/02/2017


Un cammino tra capolavori che hanno segnato una delle maggiori rivoluzioni nella storia dell’arte di tutti i tempi considerando un percorso attraverso sei tematiche: lo sguardo e il silenzio, ovvero il ritratto; le figure en plein air; la posa delle cose, cioè le nature morte; il nuovo desiderio di natura, cioè il paesaggio; la crisi, evocando il futuro astrattismo e infine, i germi del mondo nuovo, cioè gli anni estremi di Cezanne, che quasi anticipa Picasso e le avanguardie. Tutto questo attraverso le opere che vanno da Ingres e Delacroix a Degas e Gauguin; da Millet a Renoir e da Manet a Cezanne; da Corot a Van Gogh e infine Monet. Nell'importante complesso di Santa Caterina, ex convento e sede della mostra “Storie dell’Impressionismo” si trova il capolavoro trecentesco di Tomaso da Modena che risale al 1355-1358 circa. Le Storie di sant'Orsola erano un tema ricorrente nell'arte pittorica medievale. La storia è sceneggiata dal pittore con abilissima regia e fornisce un modello esemplare di raffinatezza ed eleganza gotici con un'efficacia narrativa assolutamente inedita e moderna.

Programma
  • Ore 7:30 partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 7:45 partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Mattino: visita guidata della mostra “Storie dell’Impressionismo”. Con lo stesso biglietto è possibile visitare alcune altre mostre collaterali, nella stessa sede.
  • Pranzo libero.
  • Pomeriggio: visita al complesso di Santa Caterina e al centro cittadino.
  • Ore 20:30 circa arrivo a Modena.
  • Ore 20:45 circa arrivo a Formigine.

Iscrizioni
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2016-2017. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2016-2017 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Sabato 25 Marzo 2017 (salvo esaurimento posti).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 45,00 €.
  • E' possibile iscriversi presso la nostra sede di Villa Benvenuti in Via Sassuolo, 6 - 41043 Formigine (aperta il Sabato dalle 10:00 alle 12:00, e, per il solo mese di Marzo, anche il Mercoledì dalle 16:30 alle 18:30)
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Sabato dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Locandina della gita (PDF)
Breve introduzione alla mostra sull'impressionismo (PDF - 10.8 MB)
FATTO Gita in Val Camonica - Sabato 18 Marzo 2017. aggiornamento del 04/02/2017


E' un suggestivo viaggio nel tempo: le 10 mila incisioni rupestri sono state "scolpite" dal popolo dei Camuni dal 4000 a.C. fino all’era cristiana, II secolo d.C. La visita al Museo Didattico d’Arte e Vita preistorica, all’Archeodromo e al Parco Nazionale delle incisioni rupestri permette d’imparare a leggere le testimonianze lasciate dall’uomo nel tempo, e ricostruire la storia degli antichi Camuni e delle genti alpine attraverso le incisioni rupestri.

Programma
  • Ore 6:00 partenza da Formigine in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 6:15 partenza da Modena davanti alla Motorizzazione.
  • Mattino: arrivo a Capo di Ponte e incontro con l’archeologo presso il Museo d’Arte e Vita Preistorica, per conoscere l’uomo della preistoria, la sua vita spirituale, sociale e materiale e le sue forme d’arte, anche attraverso esempi di attività, ricostruzioni ed uso di strumenti preistorici.
  • Visita guidata all’Archeodromo, e al villaggio preistorico ricostruito del tardo Neolitico.
  • Visita alla Pieve romanica di San Siro.
  • Pausa pranzo: possibilità di pranzare al ristorante "La Pieve" che, in ogni caso, è anche disposto ad ospitare chi è fornito di proprio pranzo al sacco.
  • Pomeriggio: visita guidata al Parco Nazionale delle incisioni rupestri.
  • Ore 20:15 circa arrivo a Modena.
  • Ore 20:30 circa arrivo a Formigine.
  • Si consiglia di prendere scarpe comode e robuste per potere camminare "in sicurezza".

Iscrizioni
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2016-2017. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2016-2017 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Sabato 11 Marzo 2017 (salvo esaurimento posti).
  • Il costo dell'iscrizione alla gita è di 45,00 € (pranzo escluso).
  • In caso di pioggia/neve il viaggio sarà rimandato al sabato successivo, 25 Marzo.
  • E' possibile iscriversi presso la nostra sede di Villa Benvenuti in Via Sassuolo, 6 - 41043 Formigine (aperta il Sabato dalle 10:00 alle 12:00)
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Sabato dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Locandina della gita (PDF)
FATTO Gita a Ferrara - Sabato 17 Dicembre 2016. aggiornamento del 12/11/2016

  • Mostra a Palazzo dei Diamanti: “ORLANDO FURIOSO: 500 ANNI - Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi?” – visita guidata
  • Castello Estense – visita guidata
  • Scopriremo insieme, passeggiando, altri luoghi artistici e storici della città: la Cattedrale, Via delle Volte, …

Programma
  • Ore 7:30 partenza da Formigine, in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 7:45 partenza da Modena, davanti alla Motorizzazione.
  • Pranzo libero.
  • Ore 20:00 circa arrivo a Modena.
  • Ore 20:15 circa arrivo a Formigine.

Iscrizioni
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2016-2017. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2016-2017 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
    Il costo dell'iscrizione alla gita è di 50,00 €.
    La gita non si effettuerà se non sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti.
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Sabato 26 Novembre 2016.
  • E' possibile iscriversi presso la nostra sede di Villa Benvenuti in Via per Sassuolo, 6 - 41043 Formigine (aperta il Sabato dalle 10:00 alle 12:00)
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 (la segreteria è contattabile telefonicamente dal Lunedì al Sabato dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00) - universitapopolareformigine@gmail.com
Locandina della gita (PDF)
Cosa vedremo... la mostra (PDF)
Cosa vedremo... la città (PDF)
FATTO Gita a Murano, Burano e Torcello - Sabato 29 Ottobre 2016. aggiornamento del 03/10/2016


A bordo del nostro battello riservato, dopo aver costeggiato i litorali di Pellestrina e Lido di Venezia, visiteremo Murano e una famosa vetreria con la dimostrazione di un mastro vetraio dell'arte del vetro soffiato e lavorato a mano.
Ci sposteremo poi a Burano con le sue caratteristiche case multicolori patria del merletto e, infine, a Torcello per visitare questa piccola isola dove si trova la Cattedrale intitolata a Santa Maria Assunta.
Tutto accompagnato dalla nostra guida.

Programma
  • Ore 6:00 partenza da Formigine, in via Olimpiadi (Palazzetto dello Sport).
  • Ore 6:15 partenza da Modena, davanti alla Motorizzazione.
  • Pranzo libero. Sarà possibile pranzare al sacco (con cibo portato da casa o eventualmente acquistato in loco) o al ristorante (compatibilmente con la disponibilità di locali che le località visitate offrono e con gli orari dettati dal programma della gita).
  • Ore 21:00 circa arrivo a Modena.
  • Ore 21:15 circa arrivo a Formigine.

Iscrizioni
  • Per partecipare alla gita è richiesta l'iscrizione all'UPF per l'Anno Accademico 2016-2017. Il costo della tessera per l'Anno Accademico 2016-2017 è di 15,00 € ed include l'assicurazione per tutte le attività (corsi, gite, serate di informazione/divulgazione, etc.).
    Il costo dell'iscrizione alla gita (che include il costo del biglietto di ingresso alla Cattedrale di Torcello) è di 55,00 €.
    La gita non si effettuerà se non sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti.
  • Le iscrizioni alla gita si ricevono entro Sabato 8 Ottobre 2016.
  • E' possibile iscriversi presso il nostro gazebo (davanti al Castello di Formigine) durante il Settembre Formiginese.
  • Da Ottobre è possibile iscriversi presso la nostra sede di Villa Benvenuti, il Sabato dalle 10:00 alle 12:00 (Via per Sassuolo, 6 - 41043 Formigine).
  • Per ulteriori informazioni: 339 7456902 - universitapopolareformigine@gmail.com
Locandina della gita (PDF)
Siete qui: Ignora collegamentiHome : Gite


Università Popolare di Formigine - Via per Sassuolo, 6 - 41043 Formigine (MO) - 339 7456902 - universitapopolareformigine@gmail.com - C.F. 94172420369